Il tesoro dei vecchi boss: case, Bingo e il mistero della cassaforte di Bontate

da

17 Marzo 2016

Fonte: la Repubblica – Palermo

Nelle viscere di Villagrazia, tra il fiume Oreto e gli aranceti più rigogliosi, c’era una cassa piena di denaro e preziosi. Era il tesoro di Stefano Bontate, il “principe di Villagrazia” come lo chiamavano, il padrino più autorevole della vecchia mafia, ucciso nel 1981. Nessuno ha mai saputo di quel tesoro.

Leggi l’articolo

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Articoli recenti

“Spaccio Ciauli”: filiera corta e consumo critico

È stato inaugurato lo scorso 1° febbraio in via Cluverio, 32 a Palermo “Spaccio Ciauli”, il...

Al via la nostra nuova rubrica “Scintille di Futuro”

Inauguriamo oggi la nuova rubrica online "Scintille di Futuro", un lavoro editoriale a cura della...

Processo Araldo: confermate condanne in appello

È stata confermata in appello, con delle lievi riduzioni di pena,  la sentenza di primo grado del...

La rete dei ristoranti di Addiopizzo a sostegno di “Via Libera”

Dal 16 al 18 febbraio 9 ristoranti e pizzerie che fanno parte della rete di Addiopizzo sostengono...

Calciando in rete: con i ragazzi della Magione ci mettiamo in gioco

Quest’anno il Torneo “Calciando in Rete”, promosso e organizzato dall’Associazione Culturale San...

In difesa della libertà di informazione, Addiopizzo a sostegno della stampa siciliana

L'Associazione Siciliana della Stampa ha convocato il suo Consiglio regionale in forma...
ULTIME DAI GIORNALI
5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE