logo

Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità

Se condividi lo spirito e i valori che animano l’azione di Addiopizzo, donaci il tuo 5×1000

Partecipa anche tu

La lotta alla Mafia è la lotta di un intero popolo.

Dal 2004 Addiopizzo opera a Palermo e in Sicilia per promuovere una rivoluzione culturale contro le mafie.

Responsabilità individuale e collettiva, partecipazione, libertà, protagonismo giovanile, solidarietà e giustizia sociale sono i valori in cui Addiopizzo si riconosce.

 

La strategia d’azione di Addiopizzo si basa su tre principali aree d’intervento:

Consumo critico

l consumo critico è la nostra principale strategia di lotta alla mafia.

È la pratica collettiva che impegna i cittadini e i consumatori a fare i propri acquisti presso gli esercizi commerciali che hanno detto NO al pizzo.

Assistenza alle vittime

Offriamo assistenza gratuita alle vittime di estorsione e di usura, accompagnandole nel percorso di liberazione dai condizionamenti mafiosi ed estorsivi e fornendo gratuitamente sostegno legale, psicologico e aziendale alle vittime, supportandole fuori dalle aule del Tribunale ma anche prima, durante e dopo il processo.

Inclusione sociale

Negli anni, Addiopizzo ha allargato il suo raggio d’azione, sempre con l’obiettivo di porre un argine al controllo, materiale e mentale, di Cosa nostra in Sicilia.
In particolare, ha avviato attività di inclusione sociale finalizzata alla prevenzione del disagio e della devianza.

NUMERO EMERGENZE 24/24H

+39 327 9061172

vittime assistite

È attivo 24 ore su 24 ed è un numero dedicato ai casi urgenti: per segnalare tentativi di estorsione, usura, minacce, danneggiamenti, furti e altre forme di intimidazione di natura estorsiva. Per ulteriori informazioni consulta la sezione “Assistenza alle vittime“.

CONSUMO CRITICO

 “Pago chi non paga” è la nostra principale strategia di lotta alla mafia. Dimmi di più >

imprese pizzo-free

consumatori

IN EVIDENZA

Sentenza Araldo: condannati gli usurai e risarcite le vittime assistite da Addiopizzo

Ieri è stata emessa la sentenza di primo grado del processo Araldo in cui sono stati condannati molti degli imputati per i reati di usura ed...

Blitz a Misilmeri. Il coraggio di chi ha denunciato con il sostegno di Addiopizzo

Apprendiamo della significativa operazione dei carabinieri del nucleo investigativo di Palermo e della Compagnia di Misilmeri che con il...

Da piazza Magione sopra le barriere, in volo su Palermo

“Da piazza Magione sopra le barriere, in volo su Palermo” rappresenta il bisogno e il desiderio di cambiare prospettiva, di oltrepassare i confini...

Estorsioni, oggi la maggior parte di chi paga è connivente con cosa nostra

Il fenomeno estorsivo è cambiato e molti di coloro che pagano sono conniventi con cosa nostra. A trentuno anni dall’omicidio di Libero Grassi si può...

Processo Maqueda, la Cassazione conferma una sentenza senza precedenti

Passata in giudicato la sentenza di condanna (con un annullamento con rinvio nei confronti di un imputato) nel processo Maqueda, nato...

Piazza Magione abbandonata all’incuria e al degrado

Come si fa a parlare di diritti, di bene comune, di cura e bellezza in un luogo abbandonato all'incuria e al degrado? Ieri non è stato possibile...

Un nuovo sito per rilanciare il messaggio di Addiopizzo

Il lavoro di restyling è stato finanziato dal Resilience Fund, progetto gestito dall’associazione The Global Initiative Against Transnational...

Sostieni Addiopizzo con il tuo 5×1000

Se condividi lo spirito e i valori che animano l’azione di Addiopizzo, donaci il tuo5x1000 A causa della pandemia anche il 2021 è stato un anno...

In memoria di Biagio Siciliano e Maria Giuditta Milella

Era il 25 novembre 1985. Un giorno rimasto tristemente scolpito nella memoria dei palermitani. Un tragico incidente, che coinvolse alcune auto di...

IMPORTANTE

commercianti bengalesi

Processo Maqueda, la Cassazione conferma una sentenza senza precedenti.

Passata in giudicato la sentenza di condanna (con un annullamento con rinvio nei confronti di un imputato) nel processo Maqueda, nato dall’opposizione di 11 commercianti di origine straniera accompagnati a denunciare da Addiopizzo.

Canale Addiopizzo