COSA LIBERA: LA CONOSCENZA COME BENE COMUNE

da

26 Giugno 2016

Cosa liberaNasce Cosalibera.it, un nuovo sistema di raccolta e organizzazione delle sentenze degli ultimi 10 anni di lotta alla mafia.

Mercoledì 29 giugno alle ore 9.00, presso l’Aula Magna della Corte d’Appello di Palermo, si terrà la conferenza pubblica di presentazione.

Il progetto nasce dall’iniziativa di attivisti e professionisti che operano da più di un decennio nel campo della criminalità organizzata, ispirandosi, tra gli altri, ai valori della condivisione e del libero accesso ai saperi.

Cosalibera.it è uno strumento di diffusione della conoscenza, costituito da una raccolta informatica e interattiva delle sentenze di mafia e/o estorsioni che hanno riguardato il territorio di Palermo e provincia negli ultimi dieci anni. Il sistema sarà liberamente consultabile, previa registrazione su www.cosalibera.it.

Alla Conferenza stampa interverranno:

  • Vittorio Greco, ideatore della frase “un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità” e fondatore del Comitato Addiopizzo
  • Salvatore Ugo Forello e Valerio D’Antoni, Ass. Professionisti Palermo Legal
  • Vittorio Anania, Giudice della Corte di Appello di Palermo
  • Vittorio Teresi, Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Palermo
  • Riccardo Arena, Presidente Ordine Giornalisti di Palermo
  • Francesco Passantino, informatico creatore del motore di ricerca Cosa Libera
5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
addiopizzo travel
addiopizzo store

ARTICOLI RECENTI

tutte le news >

Pizzo a Borgo Vecchio, 28 condanne

Le estorsioni al Borgo Vecchio senza sconti a niente e nessuno: dai cantieri ai negozi e pure alle feste patronali con...