Il figlio di La Torre: “Basta divisioni nell’antimafia”

da

21 Maggio 2014

Mentre Rosario Crocetta evocava il nome di suo padre per usarlo come clava contro Giovanni Fiandaca, Franco La Torre era all’estero. Ma il suo silenzio sul dibattito esploso nel Pd negli ultimi giorni non è dovuto solo a questo: il figlio di Pio La Torre preferisce evitare le polemiche, tanto più se nel nome di suo padre. Su una cosa, però, lo storico e dirigente antimafia è netto: “I partiti attuali – afferma – non garantiscono al dibattito i toni che questo meriterebbe”

Leggi l’articolo

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Articoli recenti

In memoria della Strage di via D’Amelio, tre iniziative promosse dal Centro Studi Paolo e Rita Borsellino

Il Centro Studi Paolo e Rita Borsellino, associazione di promozione sociale fondata nel 2011 da...

Memoria e impegno, ricordando Giorgio Ambrosoli

L’11 luglio 1979, 45 anni fa, la mafia eliminava a Milano Giorgio Ambrosoli, avvocato e...

Il segno. Cosa sono gli “attacchini” contro il pizzo ricomparsi per le vie di Palermo

Vent’anni fa nasceva a Palermo “Addiopizzo”, associazione impegnata a combattere i racket delle...

Gli “attacchini” di Addiopizzo tornano per le strade di Palermo con un nuovo messaggio

Questa notte siamo tornati per le strade di Palermo per rinnovare una tradizione che ci accompagna...

Addiopizzo, 20 anni di lotta al racket

Iniziative per ricordare e rilanciare l'impegno antimafia. Il servizio di Salvatore Fazio.

La resistenza civile di Angelo e Gaetano “Abbiamo detto no al ricatto mafioso”

Angelo e Gaetano hanno semplicemente avuto il coraggio di essere normali e il desiderio di...
ULTIME DAI GIORNALI

Racket, 20 anni di resistenza

La notte fra il 28 e il 29 giugno la città fu tappezzata dagli adesivi: “Un intero popolo che...

5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE