GIORNATA MONDIALE CONTRO LA POVERTÀ

da

12 Ottobre 2015

Sabato 17 ottobre si terrà la Giornata mondiale contro la miseria indetta dall’ONU nel 1993.

Miseria ladraLa rete palermitana Miseria ladra si incontrerà alle 16:00 al Padiglione 3 della Fiera del Mediterraneo (presso il Mercatino Solidale Emmaus Passione Civile) per unire le forze sociali cittadine e cominciare un percorso fatto di analisi del presente e proposte concrete, partendo dal mutualismo sociale, dall’organizzazione dal basso e dal dialogo aperto con le istituzioni cittadine.
La campagna nazionale Miseria Ladra, lanciata due anni fa da Libera e dal Gruppo Abele, denuncia che:

“Negli ultimi 7 anni il nostro paese è stato travolto dalla crisi. I dati fotografano un paese fragile, povero, segnato dalla disoccupazione e dalla disuguaglianza sociale: sono più di 8 milioni le persone in povertà relativa e 4,5 milioni in quella assoluta. Un quarto della popolazione secondo i dati Eurostat è in povertà, mentre un terzo ne viene minacciata.
Il rischio di rimanere in condizioni di indigenza nel nostro paese è tra i più alti d’Europa: 32,3% rispetto alla media del 26%. Sono più di un milione i minori indigenti. Anche la dispersione scolastica ha subito un’impennata, arrivando al 17,6% contro il 13,5% della media europea. Sul versante occupazionale viviamo una crisi senza precedenti:oltre 3 milioni di disoccupati, più del 40% di disoccupazione tra i giovani con punte ben oltre il 60% al sud, 4 milioni di precari”.

In questo contesto Don Luigi Ciotti sottolinea che:

“In un paese così diseguale e precario sono le mafie a trarre grandi benefici, attraverso il ricatto economico esercitato sui milioni di persone in difficoltà, ai quali sono stati sottratti i diritti sociali; così come in un sistema in cui la finanza schiaccia l’economia reale, le decine di migliaia di attività di piccoli imprenditori ed artigiani costrette a fallire, sono sempre più oggetto di attività di usura, riciclaggio e di controllo di intere filiere produttive da parte delle organizzazioni criminali”.

La Campagna Nazionale Miseria ladra vuole denunciare i dati sulla povertà e le diseguaglianze per proporre soluzioni politiche immediate contro il fenomeno della miseria che, privando le persone dei diritti, ingrassa le mafie. Tra le proposte principali: la  fine delle politiche di austerity a livello europeo e il reddito di dignità per tutti a livello nazionale.

 

 

5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
addiopizzo travel
addiopizzo store

ARTICOLI RECENTI

tutte le news >

La qualità del consenso

«Siate forti, ragazzi! Siate pieni di adrenalina! Siate consapevoli del vostro ruolo! Rinunciate al voto se sentite...

Pizzo a Borgo Vecchio, 28 condanne

Le estorsioni al Borgo Vecchio senza sconti a niente e nessuno: dai cantieri ai negozi e pure alle feste patronali con...