Mafia e pizzo al Borgo Vecchio, in appello venticinque condanne

da

27 Febbraio 2024

Giornale di Sicilia

Storie di pizzo e mafia tra la Zisa e il Canfarotta, anche in appello piovono le condanne: ben 25, seppure con alcune riduzioni di pene. La prima sezione della Corte d’Appello – presieduta dal presidente  Adriana Piras, consigliere Mario Conte e Luisa Anna Cattina ha ridotto alcune delle pene emesse dal Gup del tribunale il 4 maggio 2022,  nell’ambito del processo di mafia denominato «Resilienza».

Articoli recenti

Rinascita sostenibile: uno swap party con Sartoria Sociale alla Bottega di Libera Palermo”

Sabato 13 aprile, alla Bottega di Libera Palermo, si svolgerà uno swap party organizzato in...

5×1000, anche quest’anno sostieni Addiopizzo

  Il 2023 è stato un anno particolarmente intenso, anche per questa ragione vogliamo...

“Da piazza Magione sopra le barriere, in volo su Palermo”

“Da piazza Magione sopra le barriere, in volo su Palermo” sintetizza il bisogno e il desiderio di...

Diamo il benvenuto a Pablo Bio & Vinili nella rete di Addiopizzo

Il 16 dicembre 2022 ha aperto i battenti “Pablo Bio & Vinili”, che fin da subito ha espresso...

Memoria e impegno, ricordando Renata Fonte

Il 31 marzo di quarant’anni fa la mafia compiva il primo omicidio nel Salento, in particolare ai...

Il liceo Fermi di Bologna incontra Addiopizzo

Nei giorni scorsi abbiamo accolto presso la nostra sede 37 studenti e studentesse della classe IV...
ULTIME DAI GIORNALI
5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE