Mafia e colletti bianchi, nuovo patto

da

8 Settembre 2015

Fonte: la Repubblica Palermo 

L’ultima relazione semestrale della Dia al Parlamento lancia un allarme pesante: nonostante gli arresti degli ultimi anni, l’organizzazione mafiosa è «ancora in grado di espandere i propri interessi verso qualsiasi ingranaggio del meccanismo produttivo». Grazie a professionisti e manager complici che «procurano appoggi per inserirsi nel circuito socio-economico sano». Secondo la Dia, a «rischio contaminazione» c’è soprattutto un settore, «quello legato al ciclo di smaltimento dei rifiuti, settore fortemente in crisi — così viene definito dagli investigatori — anche per i ritardi accumulati nel tempo rispetto al recepimento delle direttive comunitarie in materia».


Leggi l’articolo

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Articoli recenti

Addiopizzo si costituisce parte civile nei confronti dei 31 commercianti di Brancaccio

Nella giornata di ieri siamo stati ammessi dal giudice dal giudice per l’udienza preliminare parte...

La tap room di Ballarak si unisce alla rete di Addiopizzo

Per molti palermitani e non, Ballarak è un nome e un logo che sicuramente hanno incontrato e che...

Calciando in rete, la finale della ventesima edizione

Si è concluso il Torneo “Calciando in Rete”, promosso e organizzato dall’Associazione Culturale...

Pubblicate le graduatorie provvisorie per il Servizio Civile 2024

A seguito della fase conclusiva delle operazioni di selezione e di un’attenta e complessa...

L’ambasciatore tedesco Hans Dieter Lucas nella sede di Addiopizzo

Lunedì 10 giugno, nella nostra sede, abbiamo ospitato l'Ambasciatore tedesco Hans Dieter Lucas e...

PINA MAISANO GRASSI, A 8 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA

Con te tutto è nato ed è cresciuto. Ti sei resa familiare subito e ci hai dato una forma che era...
ULTIME DAI GIORNALI
5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE