Estorsioni contro i commercianti bengalesi, arrivano le condanne

da

8 Aprile 2019

Fonte: Antimafia Duemila

Pioggia di condanne per quasi tutti gli imputati nel processo per le estorsioni ai negozianti bengalesi di via Maqueda e di Ballarò. Il collegio della terza sezione, presieduto da Fabrizio La Cascia, ha inflitto complessivamente 60 anni di reclusione ad otto dei nove accusati di estorsione continuata e aggravate dal metodo mafioso e dalla discriminazione razziale.

Leggi l’articolo

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Articoli recenti

In memoria della Strage di via D’Amelio, tre iniziative promosse dal Centro Studi Paolo e Rita Borsellino

Il Centro Studi Paolo e Rita Borsellino, associazione di promozione sociale fondata nel 2011 da...

Memoria e impegno, ricordando Giorgio Ambrosoli

L’11 luglio 1979, 45 anni fa, la mafia eliminava a Milano Giorgio Ambrosoli, avvocato e...

Il segno. Cosa sono gli “attacchini” contro il pizzo ricomparsi per le vie di Palermo

Vent’anni fa nasceva a Palermo “Addiopizzo”, associazione impegnata a combattere i racket delle...

Gli “attacchini” di Addiopizzo tornano per le strade di Palermo con un nuovo messaggio

Questa notte siamo tornati per le strade di Palermo per rinnovare una tradizione che ci accompagna...

Addiopizzo, 20 anni di lotta al racket

Iniziative per ricordare e rilanciare l'impegno antimafia. Il servizio di Salvatore Fazio.

La resistenza civile di Angelo e Gaetano “Abbiamo detto no al ricatto mafioso”

Angelo e Gaetano hanno semplicemente avuto il coraggio di essere normali e il desiderio di...
ULTIME DAI GIORNALI

Racket, 20 anni di resistenza

La notte fra il 28 e il 29 giugno la città fu tappezzata dagli adesivi: “Un intero popolo che...

5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE