Addiopizzo: “Il racket è vivo, ma sempre più commercianti sono con noi”

da

20 Settembre 2014

Fonte: GdS.it

Le intimidazione continuano, il racket è ancora vivo, ma sempre più commercianti collaborano con le associazioni e con le forze dell’ordine. Gli uomini di Addiopizzo, ragazzi che hanno cambiato se non il mondo quantomeno un “certo modo” di pensare in Sicilia, continuano nella loro lotta alle intimidazioni, sempre presenti a Palermo e non solo. Ma qualcosa è cambiato.

Leggi l’articolo

 

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Articoli recenti

Must23 verso l’apertura: dal passato al presente, direzione futuro

Mancano ormai pochi mesi all'apertura di Must23 -  Museo Stazione 23, prevista nei giorni vicini...

Il liceo Marconi di Foggia da Addiopizzo

Lunedì 26 febbraio abbiamo accolto presso la nostra sede una novantina di studenti e studentesse...

Ricordando Pietro Patti, imprenditore libero e onesto

Il 27 febbraio 1985 la mafia uccideva a Palermo  Pietro Patti. L'imprenditore non aveva ceduto...

Processo Resilienza, confermata sentenza in appello

È stata confermata in appello, con delle lievi riduzioni di pena,  la sentenza di primo grado...

“Spaccio Ciauli”: filiera corta e consumo critico

È stato inaugurato lo scorso 1° febbraio in via Cluverio, 32 a Palermo “Spaccio Ciauli”, il...
ULTIME DAI GIORNALI
5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE