La marijuana rubata agli «scafazzati» di Borgo Nuovo

da

10 Novembre 2023

Giornale di Sicilia

Ci sono le estorsioni, ma regge l’affare legato alla droga. E per avviare una piantagione di marjuana, gli af-filiati al clan di Torretta avevano pianificato il furto della materia prima agli «scafazzati»di Borgo Nuovo, che in quel territorio non avevano permesso di stare Le investigazioni della squadra mobile sulle cosche della provincia parrinicese si erano concentrate su Salvatore Prestigiacomo, 30 anni, tra i fermati nella retata di martedì e sul presunto controllo delle attività di coltivazione di droga che avrebbe avviato nel territorio di competenza della fami glia. Detto Totò 10, è già stato definitivamente condannato per mafia.

Articoli recenti

Ricordando Pietro Patti, imprenditore libero e onesto

Il 27 febbraio 1985 la mafia uccideva a Palermo  Pietro Patti. L'imprenditore non aveva ceduto...

Processo Resilienza, confermata sentenza in appello

È stata confermata in appello, con delle lievi riduzioni di pena,  la sentenza di primo grado...

“Spaccio Ciauli”: filiera corta e consumo critico

È stato inaugurato lo scorso 1° febbraio in via Cluverio, 32 a Palermo “Spaccio Ciauli”, il...

Al via la nostra nuova rubrica “Scintille di Futuro”

Inauguriamo oggi la nuova rubrica online "Scintille di Futuro", un lavoro editoriale a cura della...

Processo Araldo: confermate condanne in appello

È stata confermata in appello, con delle lievi riduzioni di pena,  la sentenza di primo grado del...
ULTIME DAI GIORNALI
5x1000 Addiopizzo
Rete imprese PIZZO-FREE
Addiopizzo TRAVEL
Addiopizzo STORE